Impianto per il trattamento e la depurazione dei reflui industriali.

Le analisi sono effettuate nel laboratorio interno ed i rifiuti idonei, sia solidi che liquidi, passano allo smaltimento chimico-fisico.

Qualità e tecnologia per un trattamento eco-sostenibile dei rifiuti

I rifiuti (reflui industriali) conferiti subiscono meticolosi controlli operativi e, solo se l'esito è positivo, vengono inviati allo stoccaggio nei serbatoi di controllo; successivamente passano alla linea di trattamento prevista, mediante la consegna del documento di scarico sul quale viene indicato in maniera chiara ed inequivocabile la linea di trattamento ed il punto di scarico.

Lo stoccaggio massimo istantaneo è pari a 1.421 tonnellate, di cui:

  • Stoccaggio massimo istantaneo rifiuti liquidi: 364 tonnellate.
  • Stoccaggio massimo istantaneo rifiuti solidi: 1.057 tonnellate.

Le quantità in ingresso sono misurate tramite un misuratore di portata posto a monte dell’area di scarico; inoltre è presente una pesa basculante per la misurazione del peso in entrata e in uscita dei mezzi di trasporto dei rifiuti.

La sezione di stoccaggio rifiuti liquidi, dotata di bacini di contenimento, è costituita da una batteria di serbatoi per il deposito dei reflui da trattare mediante l’impianto chimico-fisico-biologico, dopo aver subito un trattamento preliminare di grigliatura e dissabbiatura, mediante apparecchiature pompanti.
I rifiuti liquidi vengono, quindi, inviati ai diversi serbatoi in funzione della tipologia e delle caratteristiche chimiche della soluzione.

I serbatoi di stoccaggio vengono svuotati e bonificati, di conseguenza puliti dai sedimenti, con frequenza annuale: sono tutti dotati di misuratori di livello in continuo e di interruttori di livello posti a diverse altezze, oltre ad un sistema di aspirazione che consente di convogliare l’aria in uscita in un sistema di abbattimento aeriformi.

 

Coger impianto di depurazione reflui industriali